blu

Perché alle donne è associato il colore rosa e agli uomini l’azzurro? E’ una curiosità con la quale vale la pena misurarsi, tanto più oggi che l’ideologia gender – com’è noto – mira a ricondurre qualsivoglia differenza fra uomo e donna a mere dinamiche ambientali [1]. L’importanza d’interrogarsi sull’associazione uomo/azzurro e donna/rosa è inoltre dovuta alla sua oggettiva ricorrenza – sia pure temperata da varianti storiche e talvolta da eccezioni – in moltissime civiltà anche geograficamente distanti fra loro. Non è difatti una tendenza solo occidentale e neppure solo contemporanea, quella di cui si sta parlando: secondo le tradizioni indiana e cinese, ad esempio, l’associazione fra l’azzurro ed il maschile era giustificata dal fatto che il maschio veniva considerato alla strega di un dono divino del cielo, mentre quella fra il rosa ed il femminile derivava, pare, dal rimando che detto colore esprime rispetto al ciclo mestruale e alla fecondità.

Poi, lo abbiamo detto, vi sono e vi sono state anche diverse eccezioni, ma non abbastanza da indurre a parlare di “stereotipo di genere”. E la ricerca scientifica? Conferma o smentisce un legame fra distinzione d’identità sessuali e preferenze di colori? Purtroppo per i teorizzatori del gender, sottoponendo alcuni giovani donne e uomini ad uno specifico test non solo si sono trovate differenze nelle preferenze dei colori – segnatamente una spiccata preferenza femminile per il rosa – ma queste differenze sono risultate, per ammissione degli stessi ricercatori della Newcastle University autori della ricerca, superiori alle aspettative, facendo ipotizzare un’origine biologica [2]. Anche da studi più recenti è emerso come non siano fattori esterni a determinare le differenze fra i sessi nelle preferenze dei colori, riscontrate anche in contesti separati da un marcato grado di industrializzazione [3]. Non c’è da tuttavia da illudersi: l’ideologia gender, come ogni ideologia, non vuole sentire ragioni. Figurarsi se bada ai fatti.

Note:[1] Cfr. Butler J. Gender Trouble: Feminism and the Subversion of Identity, Routledge, New York 1990 (trad. it. p. 6); [2] Cfr. Hurlbert A.C. – Ling Y. (2007) Biological components of sex differences in color preference. «Current Biology»;Vol.17(1):623–625; [3] Cfr. Sorokowski P. – Sorokowska A. – Witzel C. (2014) Sex differences in color preferences transcend extreme differences in culture and ecology.«Psychonomic Bulletin & Review».

Annunci