«Destra senza intellettuali da 300 anni». Scanzi, ma che stai a di’?

Secondo Andrea Scanzi, chi è di destra si sente culturalmente inferiore perché, «da 300 anni senza uno straccio di intellettuale», sarebbe costretto ad aggrapparsi a «Sgarbi, Vittorio Feltri e Povia». L’ha detto l’altra sera da Lilli Gruber, la quale non ha osato contraddire il suo ospite nonostante le sciocchezze appena dette. In effetti, questa tesi, pur in poche parole, condensa falsità notevoli, almeno un paio delle quali meritano d’essere sbugiardate. Continua a leggere