lesbo

Sorgerà a breve nella parte est di Berlino, quartiere Prenzlauer Berg per la precisione, e sarà in assoluto il primo cimitero lesbo; i posti previsti sono un’ottantina e vi sarebbero già le prime prenotazioni. «Viviamo con delle donne – spiegano le promotrici del progetto e vogliamo essere sepolte vicino a loro». Come tutte le idee più bizzarre e strampalate, c’è da scommettere che anche questa trovata berlinese verrà a breve salutata come esempio di progresso e sarà riproposta altrove, non solo in Germania bensì in tutta Europa e nel mondo. La realtà è che come i locali per soli gay o prevalentemente destinati a soggetti non eterosessuali, un’iniziativa simile, per ragioni che non serve neppure esporre, nulla ha a che vedere col progresso e neppure con la tolleranza. Ad ogni modo, per quel che vale chiedo fin d’ora di non essere seppellito in un cimitero omosessuale né eterosessuale. Al momento ho neppure particolari esigenze geografiche. Basta che sia un cimitero cristiano, dove riposa gente qualunque, che davanti ad un progetto come quello che sarà realizzato a Prenzlauer Berg si sarebbe fatta una bella risata.

Annunci