chiuso

Se uno proprio non ne vuole sapere di andare in vacanza, peggio per lui: saranno le vacanze, alla fine, ad andargli incontro e a costringerlo alla quiete. E’ quello che mi sta accadendo in questi giorni, che mi vedono ospite di un confortevole albergo dove però l’accesso alla rete internet, per usare un eufemismo, non è dei migliori. Il che significa che, pur volendolo, potrei non riuscire a scrivere con regolarità fino a lunedì prossimo.

E’ una situazione – credetemi – che mi mette un certo disagio, soprattutto se ripenso alle non poche notti passate al lavoro per curare in modo regolare e quasi quotidiano questo blog; piccoli e grandi sacrifici ampiamente premiati dalle vostre visite. Ora però, a quanto pare, lo stop temporaneo potrebbe esserci. Pazienza: si vede che era destino che arrivasse qualche giorno di pausa. Confido nella vostra tolleranza, cari Lettori. A presto.

Annunci