Curioso l’attuale odio, negli Usa, contro le statue di Cristoforo Colombo per meglio commemorare i genocidi degli indigeni. Primo perché orrori spaventosi, nelle Americhe, avvenivano anche prima del 1492; gli Inca e gli Aztechi, infatti, avevano grande familiarità coi sacrifici umani. Questi, nel 1484, in onore di uno dei loro dèi, ne fecero 20.000. Secondo perché lo sterminio dei pellirossa, se a questo che ci si riferisce, avvenne in gran parte per mano inglese anglicana e puritana. Le stesse guerre indiane, poi, iniziarono quando Colombo era morto da oltre 200 anni. Prendersela con Colombo, insomma, significa avercela, anzitutto, coi di libri storia.

Giuliano Guzzo

*****

«Un passo gigantesco oltre la sociologia» (Tempi)

«Bellissimo libro» (Silvana de Mari, medico e scrittrice)

«Un libro che sfata le mitologie gender» (Radio Vaticana)

«Un’opera di cui ho apprezzato molto l’ironia» (S.E. Mons. Luigi Negri)

«Un lavoro di qualità scientifica eccellente» (Renzo Puccetti, docente di bioetica)

Ordinalo in libreria oppure acquistalo subito su Amazon

Annunci